I nostri partner

Economia del Bene Comune

L´Economia del Bene Comune

Descrive un’economia più sociale, ecologica e democratica. È costruita su valori di promozione del bene comune.

 Nuovo sistema di valori

La contraddizione fra i valori di mercato e società deve essere abrogata. Nell’economia devono essere premiati gli stessi valori umani, che determinano il successo nei rapporti interpersonali. L’economia dovrebbe essere di nuovo allineata con i valori e gli obiettivi che sono sanciti nella maggior parte delle costituzioni delle democrazie occidentali .

 Gli inizi: Austria 2009

La prima versione del modello compreso il bilancio del bene comune è stato sviluppato da una decina di imprenditori provenienti dall´Austria nel 2009-2010. Nel primo anno 2011, 60 aziende pioniere provenienti da tre stati hanno realizzato per la prima volta il bilancio del comune. Nel 2013 hanno partecipato oltre 800 aziende provenienti da 15 paesi .

Sul piano economico l’Economia del bene Comune è un´alternativa vivibile, concretamente applicabile per aziende di diverse forme giuridiche. Lo scopo dell’attività economica è definito in termini di valori del bene comune

Il successo aziendale non è più misurato sulla base dei fattori monetari come l’aumento di utile o il PIL finanziario. Nell’economia del bene comune valgono valori come bisogni primari, la qualità della vita e della comunità .

A livello politico la volontà del Movimento è quella di arrivare ad un cambiamento per un bene comune giuridicamente riconosciuto. L´obiettivo è ottenere una buona qualità di vita per tutti gli esseri viventi sul pianeta, supportato da un sistema economico pubblico basati sui valori del bene comune.

La dignità umana, l’equità globale e la solidarietà, la sostenibilità ecologica, la giustizia sociale e la partecipazione democratica sono elementi essenziali .

A livello sociale l’Economia del Bene Comune è un’iniziativa di sensibilizzazione per cambiare il sistema.

Si basa sulla cooperazione, sull’agire congiunto di molte persone. Il movimento dà speranza e coraggio e cerca di fare rete e creare sinergie con altre iniziative alternative.

Tutti possono partecipare, diventare socio e portare il proprio prezioso contributo.

 

 

 

Fast

L’acronimo Fast evoca la velocità e indica la Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche. La mission di questa realtà senza fini di lucro è proprio quella di creare e diffondere velocemente la cultura tecnico scientifica fra addetti e non addetti ai lavori. Per questo riunisce le più qualificate e rappresentative associazioni tecniche ed è punto di riferimento di oltre 50.000 soci. Fondata il 17 giugno 1897, opera attraverso un Centro Congressi con oltre 500 posti disponibili, che ospita quasi mille eventi l’anno e una media di 4000 visitatori al mese, 35 associazioni tecniche non profit, 40 periodici con oltre 410.000 lettori. Convegni, seminari, corsi di alta formazione e aggiornamento professionale, partecipazione in partnership ai programmi europei di ricerca e di diffusione tecnologica: attività che mirano a trasformare il pensiero, la ricerca, la conoscenza scientifica e tecnologica in azione, progetti e attività imprenditoriali all’insegna dell’innovazione, del rispetto per l’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Una rete virtuosa e creativa che vuole coinvolgere giovani, imprese, realtà del territorio.

Fondazione Near

Nasce per finanziare progetti sociali che portino beneficio alle persone del territorio in cui ci si muove, specialmente ai bambini e ai ragazzi in vari campi (sanità, famiglia ed educazione), identificandone i bisogni e cercando di indurre un cambiamento positivo non solo nella vita dei beneficiari ma nella società intera. L’idea di base è che il benessere dell’uomo, una volta soddisfatte le necessità fondamentali, è dato da buone relazioni, armonia, affetti e senso civico e non dal possesso di denaro e beni materiali. Dietro c’è un più ampio progetto il cui obiettivo è creare un nuovo modello di business dove le aziende che creano valore lo mettono a disposizione degli altrui bisogni, dove al capitale viene dato un contenuto di “rendimento sociale”, dove, pur operando secondo le regole del mercato, si fa leva sulla domanda sempre più elevata di un bene non acquistabile: il benessere di chi ci sta intorno e del territorio in cui viviamo. Il gruppo è composto da una società holding, Near Holding srl, che partecipa all’attività profit in essere (Near Retail srl) e in quelle di futura costituzione e detiene al 100% la Fondazione Near Onlus cui viene sempre donato il 50% dell’utile per il finanziamento dei progetti sociali di volta in volta identificati.  Near Retail srl organizza Temporary Outlet di abbigliamento, accessori e vendita di altri servizi e beni presso le sedi di aziende e studi professionali dove il 5% dei ricavi viene devoluto ai progetti selezionati da Fondazione Near. Il profit virtuoso viene quindi reinvestito sempre nel sociale per il bene collettivo. I progetti che Fondazione Near sostiene possono essere diretti o proposti da altre Fondazioni, Associazioni o Enti che condividano i medesimi obiettivi.

Terra Institute

È un centro internazionalmente riconosciuto dalle Nazioni Unite specializzato nella ricerca e organizzazione di orientamenti aziendali e sistemi innovativi e nella definizione di strategie sostenibili d’impresa. Ha sedi in Italia, Germania, Austria, Svezia, Gran Bretagna. L’istituto – cofondato da Günther Reifer che è anche membro fondatore del movimento per la formazione e la stesura del bilancio del bene comune – si occupa di ricerca, formazione e consulenza alle aziende pubbliche e private nel processo di cambiamento verso un sistema economico sostenibile nella certezza che sia l’unico capace di farci uscire dalla crisi garantendoci un futuro e una più equa gestione delle risorse. Questo nuovo sistema ha un nome, economia del bene comune, e delle regole che consentono alle imprese di essere competitive in quanto virtuose, sostenibili e utili alla comunità in cui operano. Terra Institute lavora affinché le nuove P del marketing (People, Planet, Profit) vadano a sostituire le vecchie e non più funzionali (Product, Price, Promotion) creando nel tempo una rete sinergica di realtà virtuose – imprese, associazioni, istituzioni, persone – capaci di fondare un nuovo sistema.

Studio Rödl & Partner

Rödl & Partner è uno dei maggiori studi professionali multi-disciplinari a livello mondiale e fornisce una consulenza integrata alle imprese nell’ambito legale, fiscale, della revisione legale e della consulenza del lavoro. Oggi è presente in 40 paesi con 91 uffici e più di 3500 collaboratori che condividono la missione di Rödl & Partner nel mondo: coadiuvare i clienti in progetti imprenditoriali di grande respiro, talvolta complessi, spesso transfrontalieri, offrendo soluzioni efficienti sotto ogni punto di vista.

Fondato nel 1977 a Norimberga dal Dr. Bernd Rödl, Rödl & Partner è presente in Italia in quattro sedi situate a Milano, Padova, Roma e Bolzano, ove circa 150 professionisti tra avvocati, dottori commercialisti, revisori legali e consulenti del lavoro, offrono una consulenza che abbraccia tutte le problematiche giuridiche, fiscali e di revisione legale per l’impresa.

 

I professionisti dello Studio, di nazionalità prevalentemente italiana e tedesca, operano in team specializzati che forniscono un’assistenza costantemente mirata alla massima qualità, efficienza e soddisfazione per il cliente.

 

Rödl & Partner ha costituito team di avvocati e commercialisti italiani presso le sedi di alcuni dei principali Paesi del mondo tra i quali Stati Uniti, Germania, Cina, Repubblica Ceca ed Emirati Arabi Uniti.

 

 

 

Smart Management

Franco Marzo consulente di strategia e organizzazione, si occupa da anni di programmi di sviluppo, start up, coaching, formazione, executive education e filantropia con il marchio smart management. “Street manager” cresciuto professionalmente all’interno delle imprese come impiegato, venditore, product manager, direttore marketing e commerciale, direttore generale, dal 2001 opera come libero professionista con piccole, medie e grandi società nazionali e multinazionali, nell’ambito di progetti innovativi, percorsi di formazione, pianificazione strategica, passaggi generazionali e cultura di impresa. È autore di libri di management quali “Music Manager®” (2006 – FrancoAngeli), “il Modello B.A.C.H.” (2008 FrancoAngeli), “I-Factor, il gene dell’imprenditore” (2013 – FrancoAngeli). Dal 2011 è partner di Weissman & Cie Italia per la consulenza strategica alle imprese familiari con cui collabora alla realizzazione del libro “Preservare l’impresa familiare” (2012 – FrancoAngeli). Per conto della Fondazione Lang Italia nel 2012 crea il Centro Studi di Filantropia Strategica, organizzando il 1° corso Executive in filantropia strategica e curando l’edizione italiana di “Leap of Reason – management to outcome” di Mario Morino, dedicato al management non profit.