c

Free Electric: energia per un giorno con un’ora di pedalata

di redazione

Pedalare per ottenere energia pulita: ci avevano già pensato. Ma Manoj Bhargava, imprenditore e filantropo statunitense di origine indiana, è andato oltre e ha progettato una cyclette capace di dare autonomia energetica (calcolata sulla base di un consumo medio) per un giorno a un’intera casa con solo un’ora di utilizzo. L’energia della pedalata aziona una turbina che genera elettricità e la immagazzina in una batteria. Insomma da una parte si ricarica la casa, dall’altra ci si ricarica facendo del sano esercizio fisico. Sarà in futuro un modo per non pagare più la bolletta? Arriverà in Italia?

Per il momento il progetto e il prodotto rimangono in Oriente. Le prime diecimila unità della speciale cyclette, denominata Free Electric, verranno distribuite gratuitamente in India all’inizio del 2016. Non è un caso e non riguarda solo le origini dell’inventore: la bicicletta è stata pensata per i tre miliardi di persone che nel mondo non hanno l’elettricità e non per i benestanti in lotta con il costo dei consumi. Dopo la prima fase, Free Electric potrà essere prodotta su scala commerciale e venduta a soli 100 dollari.

“Oltre a non costare molto – assicura Bhargava – la bici ha un funzionamento semplice, è facile da riparare in caso di bisogno e genera energia pulita, evitando anche il rischio di rimanere senza elettricità in caso di blackout”. In futuro, quindi, sarà distribuita anche in altri Paesi: è uno dei progetti del laboratorio Stage 2 dell’imprenditore, dove si lavora anche al Rain Maker, un dispositivo capace di trasformare acqua di mare o inquinata in acqua potabile e adatta all’agricoltura.

Manoj Bhargava ha deciso di investire parte dei suoi introiti, 4 miliardi di dollari, nel finanziamento di nuove tecnologie energetiche sostenibili ed economiche dedicate agli abitanti dei Paesi più poveri. E ha già annunciato di voler donare la gran parte dei suoi beni, come è normale che sia, secondo lui, quando si dispone di ricchezza. Suo obiettivo: fare la differenza nella vita delle persone, non solo parlarne. Molto “ecoista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA